Le fibre artificiali e sintetiche

Sono fibre tessili fatte dall’uomo che, per produrle, utilizza composti esistenti in natura come la cellulosa, il petrolio, l’acqua, l’azoto e altri elementi in piccole dosi.
Esse si dividono in due grandi famiglie: artificiali e sintetiche.

  • Le fibre artificiali si ottengono da materie prime rinnovabili, come la cellulosa del legno e i linters di cotone, e sono del tutto assimilabili alle fibre naturali.
  • Le fibre sintetiche traggono origine da polimeri diversi ottenuti tramite sintesi chimiche e, con le loro caratteristiche innovative, rappresentano “l’evoluzione della specie”.
Il grande vantaggio delle fibre fatte dall’uomo è quello di poter essere programmate su misura in funzione delle specifiche applicazioni a cui sono destinate. Potremo avere quindi, a seconda delle necessità, fibre brillanti od opache, elastiche o rigide, morbidissime o ruvide, delicate o ultraresistenti, colorate o trasparenti.
Nell’era dell’informazione, della multimedialità e della divulgazione scientifica, permangano purtroppo aree consistenti di disinformazione su problematiche importanti, che sono trattate facendo ancora ricorso a stereotipi e a luoghi comuni che dovrebbero essere ormai da tempo superati.
Le fibre artificiali e sintetiche spesso sono ritenute essere la causa di cattivi odori e allergie, vengono considerate fibre non confortevoli da indossare, poco sicure e pericolose per l’ambiente. Nessuno di questi stereotipi è vero (scoprilo attraverso Vestire informati), anzi: le fibre chimiche, grazie a un continuo sforzo di ricerca e sviluppo, sono in grado di contribuire a prevenire, ridurre o addirittura risolvere questi problemi.
Le aziende di questo comparto sono rappresentate da AssofibreCirfs Italia.

Articoli correlati

Vedi tutti 
01 ottobre 2021

Pubblicato il Rapporto sull'Industria Chimica in Italia 2020-2021

"La presentazione di questo Rapporto, dedicato ad un anno così particolare, non può che partire dalla consapevolezza che l’industria chimica ha dovuto unire agli sforzi quotidiani quelli straordinari per dare il proprio contributo alla gestione dell’emergenza." Apre così il Presidente Paolo Lamberti l'introduzione del Rapporto sull'industria chimica in Italia 2020-2021 distribuito in occasione dell'Assemblea Annuale della Federazione, disponibile anche online ...
29 settembre 2021

Al via la nuova edizione del Premio Federchimica Giovani

Torna il Premio Nazionale Federchimica Giovani per l'Anno Scolastico 2021/2022, per far conoscere meglio la chimica agli studenti di scuola Secondaria di Primo Grado, aumentare le loro competenze scientifiche e orientare ai percorsi STEM alle superiori. Iscrizioni e consegna entro il 13 maggio 2022 ...
26 ottobre 2020

Al via la nuova edizione del Premio nazionale Federchimica giovani

Torna il Premio nazionale Federchimica giovani "Chimica, la scienza che salva il mondo" per le scuole secondarie di primo grado. Si può partecipare con una storia, un articolo, un video, una presentazione che racconti in modo creativo l'importanza della Chimica per fornire soluzioni ai problemi dell'Umanità e del Pianeta. Termina il 10 maggio 2021 ...

Dove siamo

Sede

20149 Milano
Via Giovanni da Procida, 11

UFFICI ROMA

00186 Roma
Largo Arenula, 34

UFFICI BRUXELLES

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1