Campagna EU-OSHA

IT-HWC2018-19-Online-banner


Federchimica partecipa alla campagna 2018-2019 "Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose".
L'iniziativa mira a sensibilizzare sui rischi derivati dalle sostanze pericolose nell’ambiente di lavoro e a promuovere una cultura di prevenzione di tali rischi.

L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) contribuisce a rendere l’Europa un luogo più sicuro, sano e produttivo in cui lavorare. Istituita dall’Unione europea nel 1994, con sede a Bilbao (Spagna), l’Agenzia raccoglie, sviluppa e diffonde informazioni affidabili, equilibrate e imparziali su sicurezza e salute, creando reti con le organizzazioni in tutta Europa per migliorare le condizioni di lavoro.
L’EU-OSHA gestisce inoltre le campagne biennali per ambienti di lavoro sani e sicuri, sostenute dalle istituzioni dell’UE e dalle parti sociali europee e coordinate a livello nazionale dalla rete dei punti focali dell’Agenzia. 

In molti ambienti di lavoro in tutta Europa i lavoratori sono esposti a sostanze pericolose, che costituiscono un importante problema per la sicurezza e la salute sul lavoro (SSL).
Esistono molte normative su questo tema, nonché numerosi documenti orientativi e documenti e strumenti di supporto; tuttavia, la consapevolezza e la conoscenza sono spesso insufficienti e in molti altri casi potrebbero essere adottate misure di prevenzione facilmente applicabili.

L’adozione di misure destinate a eliminare o a ridurre le esposizioni a sostanze pericolose aiuta a proteggere i lavoratori da una serie di infortuni (quali incendi, esplosioni e soffocamento) e da problemi di salute (comprese malattie dermatologiche, allergie, malattie respiratorie, malformazioni congenite e tumori). Inoltre, affrontare il problema dei rischi è economicamente vantaggioso: le organizzazioni trarranno benefici, ad esempio, in termini di maggiore produttività e minor numero di congedi per malattia.

La campagna ha i seguenti obiettivi:

  • sensibilizzare sull’importanza e la rilevanza della gestione delle sostanze pericolose negli ambienti di lavoro europei; 
  • promuovere la valutazione dei rischi, l’eliminazione e la sostituzione, nonché la gerarchia delle misure di prevenzione;
  • sensibilizzare sui rischi connessi all’esposizione ad agenti cancerogeni sul lavoro; 
  • rivolgersi a gruppi di lavoratori con esigenze specifiche e livelli più elevati di rischio (ad esempio le donne, i migranti e i giovani);
  • aumentare la consapevolezza degli sviluppi di politiche e del quadro legislativo attuale.

Dove siamo

Delegazione di Bruxelles

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1