Quarantena? Segui le presentazioni di KETBIO il 28 aprile 2020

17 aprile 2020

Niente viaggi, niente riunioni? Puoi essere sempre aggiornato su ciò che accade nell’area biotech europea. Al prossimo KETBIO Online Marketplace del 28 aprile ti attende "The Power of Biotechnology", una presentazione che metterà a fuoco le opportunità imprenditoriali del know-how biotecnologico, con specifico riferimento alla valorizzazione della risorsa ACQUA, sfruttando al meglio le sue risorse ed in particolare le alghe.

Inoltre, potrai programmare incontri online individuali (1:1) con gli altri operatori e stakeholders della comunità biotecnologica europea per discutere delle opportunità di sviluppo innovativo e congiunto delle biotecnologie industriali, di quali siano le criticità da superare, i colli di bottiglia da rimuovere e le necessità della ricerca biotech per trasformarsi in impresa.
Espandi il tuo network professionale ed esplora le opportunità di cooperazione che KETBIO intende veicolare e far germinare grazie ai contributi della sua Community. 

E' possibile registrarsi gratuitamente sul portale KETBIO  

GLI APPUNTAMENTI DEL 28 APRILE DALLE 10 ALLE 15

“The Power of Biotechnology”: il potere delle biotecnologie.
Dalla degradazione enzimatica della plastica alla lotta contro la SARS-CoV-2 
Qual è la discriminante del successo nella R&S biotecnologica? Cosa ne decreta la capacità di sfruttamento commerciale? Il Dr. Martin Trinker di ACIB il Centro Austriaco per le Biotecnologie Industriali, presenterà alcune storie di successo e best practice che mostreranno le opportunità tecnologiche oggi disponibili per dare vita a nuovi progetti di innovazione.
Fornirà inoltre informazioni sul lavoro del centro di competenza internazionale da lui gestito e che integra gli aspetti della ricerca biotecnologica di base e dello sviluppo sperimentale  fino al trasferimento tecnologico.
Registrati gratuitamente su https://lnkd.in/dC2cE6N  

Alliance Accelerator: un sostegno allo sviluppo di nuovi prodotti grazie alle “blue biotech”, per un migliore sfruttamento delle risorse idriche nella regione del Mar Baltico ed oltre
Il "Blu Biotech" è un area tecnico-scientifica ed imprenditoriale dalle enormi potenzialità di sviluppo industriale e commerciale e Alliance Accelerator aiuta a sfruttare tali opportunità. L’hub intende accelerare lo sviluppo innovativo transnazionale in quest’area e fino ad oggi ha già supportato con successo più di 30 startup e PMI del settore.
Si avvale di oltre 50 esperti e fornitori di servizi e tecnologie accessorie al comparto. Sfruttando i risultati ed i progressi compiuti negli anni passati il centro è sempre in cerca di nuove opportunità, best practices e investitori.
Scopri di più su questa area d’innovazione delle biotecnologie: lo speaker Efthalia Arvaniti oltre a raccontare lo stato dell’arte nel settore passerà in rassegna le opportunità più interessanti e promettenti in termini di sfruttamento commerciale, rispondendo infine alle domande degli eventuali partecipanti.
E se sei alla ricerca di partner per lo sviluppo congiunto di un progetto innovativo, puoi identificare le organizzazioni che fanno al caso ed incontrarli individualmente online (1: 1), o in alternativa pubblica la tua idea e/o ricerca partner nell’area dedicata dell'hub di KETBIO.
Registrati gratuitamente su https://lnkd.in/dC2cE6N 

“Innovazione algale”: l’uso della biomassa acquatica nel comparto Food, in mangimistica nel settore della Cosmesi
Considerando la necessità di promuovere lo sfruttamento economico e sostenibile delle risorse biologiche da parte dell’industria europea, maggiore attenzione andrebbe posta sulla possibilità di valorizzare - in alternativa alle tradizionali risorse naturali - anche tutte quelle componenti organiche provenienti dal settore marittimo.
In particolare si fa riferimento alle microalghe e alla biomassa delle macroalghe, per valorizzarne le specifiche proprietà in ambito produttivo nei comparti alimentare Food e mangimistica,  e non alimentari (industriali ed energetici), in alcuni casi molto promettenti da un punto di vista della sostenibilità ambientale (e riducendo la pressione sulle terre già ampiamente sfruttate dalle tradizionali Value Chains).
Simona Moldovan (Instituto Tecnológico Textil Alcoy) ci mostrerà come gli scienziati che lavorano al progetto BIOSEA finanziato dall'UE stanno sviluppando, testando e mettendo in pratica, l’idea di individuare modalità innovative per utilizzare biomasse algali e microalghe nei bioreattori e/o in mare aperto per ridurre i costi e migliorare le prestazioni ambientali di diverse produzioni (quali ad esempio un’ampia gamma di ingredienti di prodotti convenzionali).
Registrati gratuitamente su https://lnkd.in/dC2cE6N 



Il progetto "KETBIO" è promosso in Italia da SC Sviluppo chimica S.p.A., società di servizi interamente controllata da Federchimica. 
Il portale web www.ketbio.eu rappresenta una piattaforma collaborativa nata per promuovere la reciproca conoscenza degli stakeholders europei - sia pubblici, come le Università, sia industriali - nel campo dell'industrial biotech. 
In questa piattaforma online, il cui accesso è gratuito, i potenziali interessati - in primis scienziati e ricercatori pubblici e privati, ma anche finanziatori ed amministratori pubblici - possono promuovere congiuntamente l'avvio di iniziative di collaborazione per l'utilizzo delle biotecnologie industriali.

Dove siamo

Delegazione di Bruxelles

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1