Nobel Chimica 2019: assegnato agli inventori delle batterie agli ioni di litio

09 ottobre 2019

Il Nobel per la Chimica 2019 è stato assegnato a John Goodenough, Stanley Whittingham e Akira Yoshino per l'invenzione delle batterie agli ioni di litio, onnipresenti nella nostra società, dai cellulari ai computer portatili alle auto elettriche, che tanto oggi promettono per un futuro più amico dell'ambiente.

"Hanno reso possibile un mondo ricaricabile" è stata la motivazione della giuria di Stoccolma: la Reale Accademia Svedese per le Scienze. "Con il loro lavoro, i vincitori hanno creato le condizioni per una società senza fili e libera dai combustibili fossili, portando un grande beneficio per la società".
Questo tipo di batteria è "leggera, ricaricabile e potente. Può immagazzinare quantità importanti di energia eolica e solare, aprendo la strada a una società libera dai combustibili fossili".

Goodenough, nato in Germania, ha lavorato negli Stati Uniti, all'università del Texas a Austin e ha 97 anni. E' il vincitore più anziano della storia dei Nobel.
Whittingham, inglese, 78 anni, fa ricerca alla State University of New York, sempre negli Stati Uniti.
Yoshino, 71 anni, è affiliato invece alla Asahi Kasei Corporation di Tokyo e alla Meijo University di Nagoya, in Giappone.

Il loro lavoro ha preso il via dalla crisi petrolifera degli anni '70. Il primo prototipo di batteria al litio è stato messo a punto da Whittingham. Goodenough è riuscito a renderla più potente. Yoshino nel 1985 ha creato il primo modello sufficientemente sicuro per essere lanciato sul mercato.

Il litio è il primo metallo della Tavola periodica degli elementi, che quest'anno festeggia i suoi 150 anni, e il più leggero. Caratteristica molto importante sia per le auto che per gli apparecchi che teniamo quotidianamente in borsa o in tasca.

l vincitori si divideranno un compenso in denaro che equivale quest'anno a 835 mila euro (l'ammontare è fissato in 9 milioni di corone svedese, quindi l'importo in euro varia in ragione del cambio), oltre a una medaglia d'oro e a un diploma. 
I vincitori parteciperanno a un'elegantissima cerimonia a Stoccolma, in presenza del re di Svezia, il 10 dicembre. Quella data è l'anniversario della morte di Alfred Nobel, avvenuta nel 1896.


Leggi di più repubblica.it 

Dove siamo

UFFICI BRUXELLES

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1