Tajani: industria chimica italiana, eccellenza a livello europeo e internazionale

04 giugno 2018

“L’industria chimica italiana è un’eccellenza a livello europeo e internazionale. Per sostenere la competitività di questo settore strategico è necessaria una forte politica industriale europea. Dobbiamo concentrarci su alcuni linee d’azione: più risorse per l’innovazione, apertura dei mercati a parità di condizioni, realizzazione di un vero mercato interno per l’energia, con infrastrutture di rete. Un mercato più integrato contribuisce a ridurre i costi energetici che pesano in maniera consistente sulle imprese chimiche".
Così Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo intervenuto all'Assemblea di Fedechimica.
"L’azione dell’Unione europea deve sempre tradursi in maggiori opportunità per le imprese e mai in freni e vincoli burocratici. Serve un’Europa più amica dell’industria. Senza una forte base industriale, difatti, non possiamo dare vere prospettive alle nuove generazioni. Per questo, il prossimo bilancio Ue deve incrementare in maniera sostanziale le risorse a sostegno della competitività delle nostre imprese.
La chimica è un tassello essenziale nel mosaico della nostra economia. - ha concluso Tajani - Contribuisce a decine di miglia di posti di lavori altamente qualificati, soprattutto per i giovani. Dobbiamo investire in formazione e istruzione, favorendo il contatto tra Università e mercato del lavoro”.


Dove siamo

Delegazione di Bruxelles

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1