La plastica

A centotrenta anni dall’invenzione della celluloide, a quasi settanta dalla comparsa delle prime calze in nylon, la plastica, nelle sue sconfinate declinazioni, è diventata protagonista della nostra epoca. Questo straordinario materiale è entrato a far parte della vita quotidiana e, giorno dopo giorno, contribuisce in modo decisivo a costruire e migliorare il nostro futuro. E’ difficile immaginare oggi una vita senza plastica...dallo spazzolino da denti alla lenti a contatto, dalla carta di credito al telefonino, dai rivestimenti e dalla componentistica auto a quelli super tecnologici del nuovo Boeing 787 Dreamliner, dai blister alle protesi di ultima generazione...
La plastica aiuta la vita di tutti gli uomini: è a fianco delle nazioni più avanzate ma anche delle popolazioni in via di sviluppo.
La plastica e lo sport condividono le stesse caratteristiche: forza, resistenza, elasticità, leggerezza, grandi performance e affidabilità. È il motivo per cui le materie plastiche sono così largamente impiegate in tutti i tipi di sport.

  • Strumenti ed equipaggiamenti sportivi – Più la plastica è presente negli strumenti e negli equipaggiamenti sportivi, e migliori diventano le performance atletiche dell’uomo spingendolo verso nuovi record. Dalle immersioni subacquee allo sci, dalla vela al calcio, alle moto o alla Formula 1, nulla è impossibile per la plastica!
  • Abbigliamento sportivo – Stile e performance sono al 100% plastica! Dai nuovi materiali compositi per i nuotatori che si ispirano alla pelle dello squalo per ridurre l’attrito dell’acqua, alle tute da sci più calde ma più leggere, alle scarpette da corsa più resistenti e leggere, fino all’abbigliamento di protezione per garantire la sicurezza degli atleti.
  • Strumenti di sicurezza – Dall’equipaggiamento per il football americano ai caschi, dall’airbag e dalle protezioni per la schiena dei motociclisti alle scialuppe e ai giubbotti di salvataggio, fino agli abitacoli a prova d’urto utilizzati in Formula 1. I materiali plastici salvano la vita non solo negli sport ma anche nelle attività di tutti i giorni.
  • Stadi e strutture sportive – Lo stadio, con una tradizione di oltre 2000 anni, è una delle più complesse sfide per l’odierna industria delle costruzioni. La plastica ha cambiato il modo di concepire gli spazi. Il pubblico sugli spalti che assiste all’evento è protetto dalle intemperie grazie a tettoie mobili e a nuovi sistemi di drenaggio delle coperture, mentre strutture provvisorie più leggere garantiscono le soluzioni più flessibili.
Nel nostro Paese, i produttori di materie plastiche sono rappresentati da PlasticsEurope Italia.

Articoli correlati

Vedi tutti 
28 maggio 2018

Vivere, studiare, lavorare e muoversi nel futuro: con o senza plastica?

Si è conclusa oggi pomeriggio la tappa italiana del progetto internazionale “European Youth Debating Competition” che coinvolge circa 500 studenti delle scuole secondarie di secondo grado di nove Paesi europei. Tre studentesse del Liceo Linguistico Manzoni di Milano, sono risultate le migliori e parteciperanno alla finale europea, a Vienna in ottobre, insieme ai finalisti provenienti da tutti gli altri Paesi...
28 maggio 2018

Plastiche monouso: l'impegno dell'industria nella gestione dei rifiuti

PlasticsEurope, l'Associazione europea dei produttori di materie plastiche, condivide l'obiettivo generale della "Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sulla riduzione dell'impatto sull'ambiente di determinati prodotti in plastica" presentata oggi dalla Commissione europea. Il marine litter è il risultato di una serie di fattori, i più importanti dei quali sono i comportamenti individuali e l’inadeguata gestione dei rifiuti addirittura assente in alcune parti del mondo...
18 aprile 2018

FATTI, NON FAKE! il blog di Federchimica contro i falsi miti sulla chimica

Si chiama "Fatti, non fake!" ed è il nuovo blog di Federchimica per sfatare i falsi miti sulla chimica e i suoi prodotti e dare utili consigli e informazioni scientificamente corrette per chi preferisce capire ...

Dove siamo

Delegazione di Bruxelles

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1