Nuovo Bando MIUR per ricerca e sviluppo

20 luglio 2017

Il MIUR ha pubblicato un nuovo Bando per il finanziamento di Progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, al fine di incentivare la cooperazione tra pubblico e privato nelle 12 Aree di specializzazione definite a livello nazionale, e prevalentemente nelle Regioni del Mezzogiorno definite dal PON “Ricerca e Innovazione” 2014-2020.

Le imprese, insieme a Università ed Enti di Ricerca, possono presentare i propri Progetti dal 27 luglio al 9 novembre 2017.

Soggetti ammissibili

I Soggetti ammissibili sono, tra gli altri, le imprese di qualsiasi dimensione, regolarmente costituite entro e non oltre l'1 luglio 2016, oltre alle Università e agli Organismi di Ricerca pubblici e privati. 
Il progetto deve essere presentato da un Partenariato pubblico-privato, a cui partecipi almeno una PMI e almeno uno tra Università e Enti pubblici di Ricerca.
Ciascun Soggetto può partecipare a un massimo di 2 Partenariati per ognuna delle 12 Aree di specializzazione.

Tipologie di Progetti

Il Bando finanzia progetti di R&S in una delle 12 Aree di specializzazione definite a livello nazionale:

  • Agrifood
  • Blue Growth
  • Beni Culturali
  • Design, Creatività e Made in Italy
  • Energia
  • Fabbrica Intelligente
  • Mobilità sostenibile
  • Salute
  • Smart Communities
  • Tecnologie per gli Ambienti di Vita

I progetti devono avere costi complessivi compresi tra 3 milioni e 10 milioni di Euro. Una quota non inferiore al 20% dei costi del progetto deve essere sostenuta direttamente da Università ed Enti pubblici di Ricerca.

Almeno l’80% delle attività progettuali dovranno essere svolte nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e/o nelle Regioni in Transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna). Il Progetto può prevedere anche attività realizzate in altre Regioni, in misura non superiore al 20% del totale dei costi ammissibili1.
La durata massima del Progetto deve essere di 30 mesi.

Budget e percentuali di finanziamento

Il budget complessivo disponibile è di 497 milioni di Euro: 393 milioni destinati alle Regioni meno sviluppate e in transizione; 104 milioni destinati alle Regioni del Centro-Nord.
L’agevolazione sarà sotto forma di contributo a fondo perduto:

  • per la Ricerca Industriale – massimo 50% dei costi ammissibili(1)
  • per lo Sviluppo Sperimentale – tra il 25 e il 50% per le PMI, tra il 25 e il 40% per le Grandi Imprese e il 50% per gli altri Soggetti.

Scadenze e modalità di partecipazione

La domanda di partecipazione dovrà contenere: un progetto di R&S, un capitolato tecnico e uno schema di disciplinare, secondo i modelli allegati al bando, disponibili al seguente link:

http://www.miur.gov.it/web/guest/-/avviso-per-la-presentazione-di-progetti-di-ricerca-industriale-e-sviluppo-sperimentale-nelle-12-aree-di-specializzazione-individuate-dal-pnr-2015-2020

Le domande potranno essere presentate tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO (http://roma.cilea.it/Sirio), a partire dalle ore 12.00 del 27 luglio 2017 e fino alle ore 12.00 del 9 novembre 2017. 

Note: 
(1) Per costi ammissibili si intendono, tra gli altri: spese di personale, costi delle attrezzature, di fabbricati, di terreni, costi di consulenza per la R&S e per le privative industriali.

Info e contatti

Direzione Centrale Tecnico Scientifica – Area Ricerca & Sviluppo
Dania Della Giovanna 
Tel. 02-34565.295
E-mail: d.dellagiovanna@federchimica.it
 


Dove siamo

Delegazione di Bruxelles

1040 Bruxelles
1, Avenue de la Joyeuse Entrée, Bte 1