mercoledì 23 aprile 2014 
chimica e oltre web magazine
  • Giornata Mondiale dell'acqua: la sostenibilità dei fertilizzanti

    L’innovazione industriale e un utilizzo razionale degli strumenti agricoli sono fattori chiave per un consumo di acqua efficiente, che concorra al soddisfacimento della domanda alimentare mondiale. E’ questo il messaggio che Assofertilizzanti - Associazione nazionale produttori di fertilizzanti che fa parte di Federchimica – ribadisce in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua che si celebra il 22 marzo. Si stima che nel 2050 la richiesta di acqua salirà del 50% nei Paesi emergenti...

     

  • Naso tech contro il vino che 'sa di tappo'

    Un "naso" tecnologico per evitare che il vino sappia di tappo: è l'obiettivo, attraverso lo sviluppo di un sofisticato sensore elettronico, di un progetto di ricerca europeo coordinato dall'Università di Tor Vergata. "Il cosiddetto problema del vino che "sa di tappo" - ha spiegato Francesca Dini, del dipartimento di Chimica di Tor Vergata - è dovuto alla contaminazione del sughero da parte di un particolare tipo di muffa...

     

  • Edulcoranti ok per dieta e diabete

    Gli edulcoranti a basso o nullo apporto calorico, usati come dolcificanti al posto dello zucchero nei cibi e nelle bevande 'light', sono sicuri e possono essere un valido aiuto nella perdita di peso, nel mantenimento del peso forma e nella lotta contro il diabete. È quanto sostenuto dagli esperti del settore nella pubblicazione 'Edulcoranti a basso contenuto calorico: ruolo e benefici' presentata a Firenze ...

     

  • Giornata nazionale SSA, premi alle migliori aziende

    Da oltre 30 anni l’impegno sui temi della salute, sicurezza e ambiente ha assunto una valenza fondamentale per le Parti sociali del settore chimico-farmaceutico. In particolare con il CCNL del 18 dicembre 2009, che ha valorizzato il tema della responsabilità sociale nelle relazioni industriali, sono stati istituiti la Giornata nazionale Salute Sicurezza Ambiente e il Premio “Migliori esperienze aziendali” per promuovere le scelte contrattuali, la cultura settoriale e diffondere le buone prassi aziendali sul tema.

     

  • Giornata Mondiale dell'acqua: il ruolo fondamentale della Plastica

    Le applicazioni in plastica offrono un’ampia gamma di soluzioni per fornire acqua in modo sostenibile e utilizzano tecnologie all’avanguardia per conservare l’acqua potabile. Questo è cruciale, soprattutto nei Paesi emergenti, in via di sviluppo, per conservare miliardi di litri di acqua potabile, dare accesso a basso costo alle risorse idriche ed utilizzare sistemi che consumino una quantità inferiore di elettricità per pompare l’acqua....

     

  • Giornata Mondiale dell'acqua: Chimica, un prezioso alleato

    Il trattamento delle acque per la loro potabilizzazione ha un’importanza fondamentale per la nostra vita quotidiana. L’acqua è infatti presente in ogni ciclo produttivo sia biologico che industriale e deve essere salvaguardata per mantenere le sue essenziali caratteristiche e grazia alla chimica possiamo avere ogni giorno acqua potabile e sana. In passato l’acqua utilizzata nei cicli industriali veniva rilasciata senza essere minimamente depurata, e dando spesso luogo a contaminazioni ambientali...

     

  • Funghi a GPL, sicuri e utili rispettando le regole

    I funghi per esterno, alimentati a GPL, rappresentano un'ottima soluzione per offrire un servizio al pubblico e sono sicuri: occorre però rispettare norme e regole che garantiscano appieno il loro corretto utilizzo e, quindi, la tutela dei cittadini. E' quanto affermato da Assogasliquidi, l’Associazione dei distributori di GPL, in una nota inviata alla stampa a seguito degli articoli che hanno riferito dell'indagine dellaProcura di Milano per accertare il corretto stoccaggio delle bombole di GPL per l'alimentazione dei funghi nei dehor dei locali pubblici. Nella nota stampa l'Associazione rassicura...

     

  • UE su clima ed energia: - 40% CO2 e + 27% rinnovabili

    I Paesi europei dovranno ridurre le emissioni di CO2 del 40% entro il 2030, e arriveranno ad un 27% di investimenti nelle energie rinnovabili. Questi i principali contenuti dell'accordo raggiunto oggi in Commissione europea sui target vincolanti di riduzione per il 2030. Da Confindustria forte preoccupazione per il quadro delle politiche climatiche ed energetiche.

     

  • Sicurezza alimentare: Aspartame promosso a pieni voti

    L’EFSA, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare pubblica una valutazione completa sull'aspartame e conclude che la sostanza ai livelli di esposizione correnti è sicura. La valutazione è stata effettuata dal Gruppo di esperti scientifici ANS (additivi alimentari e fonti di nutrienti aggiunti agli alimenti) dell'EFSA che, in seguito a un’analisi dettagliata, ha concluso che l’attuale Dose Giornaliera Ammissibile (DGA) di 40 mg/kg di peso corporeo/die è in grado di tutelare la popolazione ...

     

  • Aschimfarma: tutelare leadership italiana dei principi attivi

    Regole uguali per tutti, certificate tramite un sistema ispettivo obbligatorio, anche nei paesi extra UE: lo chiedono i produttori di materie prime farmaceutiche operanti in Italia per difendersi dalla concorrenza ‘sleale’ di India e Cina; una misura che tutela la salute pubblica e contemporaneamente sostiene un settore italiano leader nel mondo. Il tema è stato dibattuto in occasione dell’annuale Forum di Aschimfarma, Associazione dei produttori di principi attivi...

     

  • LIFE IS SPRAY: a Milano si raccolgono i contenitori aerosol

    Le bombolette aerosol in acciaio e alluminio, una volta esaurite, possono essere riciclate. Dal 7 all’11 ottobre nella stazione ferroviaria di Milano Porta Garibaldi chi consegnerà un recipiente esaurito riceverà un campione gratuito di schiuma da barba o spuma per capelli. E' un'iniziativa di AIA, l'Associazione di Federchimica dei prodotti aerosol. Lacca e schiuma da barba, deodoranti e smacchiatori, vernici e panna spray, prodotti per l'auto e per uso farmaceutico. Basta una leggera pressione del dito sul pulsante erogatore, e il prodotto viene espulso sotto forma di spray, schiuma...

     

  • GNL, grande opportunità per una navigazione sostenibile

    IL GNL è un’importante opportunità che l’Italia deve cogliere anche per il trasporto marittimo se intende perseguire politiche ambientali realmente efficaci. È necessario perciò che le istituzioni intervengano al più presto per creare infrastrutture adeguate al suo corretto sviluppo. GPL e GNL sono fonti energetiche analoghe per molti aspetti: hanno un basso impatto ambientale offrendo al contempo un’elevata densità energetica, hanno inoltre una notevole versatilità di impiego...

     

  • Nuova protezione solare grazie ai coralli

    Si tratta di un prodotto che sfrutta i coralli della Grande Barriera Corallina Australiana. Gli scienziati australiani hanno dimostrato che i nuovi filtri Uv ottenuti in questo modo resistono sia ai raggi Uva che a quelli Uvb e sono incolori, ossia possono essere usati in ogni emulsione. La ricerca si basa sul lavoro degli scienziati dell'Australian Institute of Marine Science, che sono stati i primi a scoprire le naturali capacita' protettive della Grande Barriera Corallina contro i raggi solari...

     

  • Sicurezza alimentare: Italia leader in Europa

    Agrofarma presenta i dati del Piano Nazionale Integrato del Ministero della Salute: i risultati della Relazione Annuale 2012, resi pubblici dal Ministero, confermano l’impegno della filiera agricola italiana per la tutela della salute dei consumatori. Dal report stilato a partire dai programmi nazionali di monitoraggio sugli agrofarmaci realizzati in tutti gli Stati membri, emerge, infatti, che su 6611 campioni prelevati nel 99,6% dei casi sono stati rispettati i limiti fissati dalla normativa europea...

     

  • Orti amatoriali da proteggere e nutrire con agrofarmaci e fertilizzanti

    Animati da passione e necessità di risparmio, sempre più italiani dedicano il proprio tempo libero alla cura dell’orto e alle coltivazioni sul balcone. Gli agrofarmaci per uso hobbistico sono strumenti indispensabili per non veder vanificati i propri sforzi e vivere pienamente e in sicurezza i frutti del proprio lavoro, su balconi, terrazzi o negli orti in città. La sicurezza di tali prodotti è una prerogativa fondamentale in tutte le fasi del processo produttivo, dall’ideazione alla realizzazione del fitofarmaco...

     

  • Arriva un'App per conoscere da vicino il GPL per auto e casa

    “GPL Auto-Casa” è l’App realizzata dall’Unione Nazionale Consumatori con il supporto di Assogasliquidi. E’ stata pensata sia per chi vuole utilizzare GPL in bombole, serbatoi e reti canalizzate nella propria abitazione, sia per chi è interessato all’uso destinato alle automobili e rappresenta uno strumento moderno e di facile consultazione per fare informazione e parlare del GPL, una fonte di energia pulita e versatile. “L’idea di rendere interattiva la navigazione attraverso il test sull’utilizzo …

     

  • SPICE3 per una gestione energetica efficiente delle PMI chimiche

    Federchimica supporta le imprese associate nel perseguire l’efficienza energetica, non solo assistendole nella possibilità di ottenere i Certificati Bianchi e valorizzare il proprio impegno, ma anche nella fase di individuazione delle possibili aree di miglioramento. Il progetto SPICE 3, della durata di due anni, metterà a disposizione delle PMI chimiche sistemi di efficienza energetica già esistenti, ma spesso solo alla portata di grandi Gruppi...

     

  • Agrofarma: giovani in agricoltura, segnale dinamicità del settore

    Agricoltore, ovvero mestiere antico e legato ai saperi e alle tradizioni del passato? Streotipo da aggiornare, secondo un recente rapporto di Coldiretti, dal quale emerge invece che agricoltura oggi oggi è sinonimo di evoluzione, innovazione e progresso. Sono infatti sempre più numerosi i giovani che scelgono il ritorno all’agricoltura come opportunità professionale, ma anche come scelta di vita. Un fenomeno che Agrofarma coglie come segnale della forte dinamicità del settore....

     

  • Tornano gli incentivi per le auto a GPL

    Dalle 9.00 di giovedì 14 marzo è possibile fare richiesta per ottenere gli incentivi pubblici per l'acquisto di auto ecologiche con emissioni di CO2 fino a 120 g/km (auto a GPL o metano, auto ibride ed elettriche). Le agevolazioni per l’acquisto di veicoli sono operative nel triennio 2013-2015, con uno stanziamento globale di 120 milioni di euro. La Legge Sviluppo (n. 134/2012) prevede infatti, tra l'altro, la promozione della mobilità sostenibile anche attraverso contributi statali per l'acquisto di veicoli a basse emissioni complessive...

     

  • Agrofarmaci: massima sicurezza alimentare in Italia

    L'Italia ha il primato europeo della sicurezza alimentare: solo lo 0,3% dei nostri prodotti agroalimentari contiene residui superiori ai limiti consentiti (0,3%). Lo riferisce l'EFSA nel suo report annuale, stilato in base ai programmi nazionali di monitoraggio sugli agrofarmaci realizzati in tutti gli Stati UE. I produttori europei, insieme agli islandesi, offrono ai consumatori gli alimenti più sani. Su oltre 77 mila campioni prelevati su 500 diversi tipi di alimenti, il 97,2% rispetta i limiti fissati dalla normativa europea...

     

  • Squinzi: regole UE omogenee per garantire la nostra competitività

    Sostenibilità ambientale e tutela della salute sono un volano per il sistema industriale per crescere e per innovare. Servono però norme ambientali coerenti con quelle comunitarie e applicate uniformemente per garantire competitività . E’ questo il messaggio dato dallo studio sulla valutazione comparativa dell’AIA a livello nazionale ed europeo, presentato dal presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e il presidente del Comitato tecnico per l’ambiente e l’internazionalizzazione del Sistema Associativo, Edoardo Garrone...

     

  • Cefic su Reach: più collaborazione da Echa per valutazione dossier

    Sono più di 25.000 i dossier sulle sostanze chimiche finora inviate all’ECHA dalle Imprese: un risultato molto impegnativo conseguito entro i tempi previsti, che però non sembra aver soddisfatto l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) e le altre istituzioni competenti. Lo segnala Cefic in un testo diramato alla stampa e alle associazioni e federazioni nazionali dell’industria chimica, in cui si sollecita l'ECHA a migliorare il dialogo con le imprese, proprio per una corretta implementazione del Reach....

     

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. Pagina successiva
Utilità
RC orizzontale Servizio Emergenza Trasporti logo taceclogo centro reachLogo Nanoforce logo energ ice Logo Giornata SSA  Faschim    www.chimicaunabuonascelta.it  SITO WLACHIMICA   
Altri link
 
 
 

E tanta altra chimica per la nostra vita


Materiali colorati e moderni per le nostre case  

Per rivestire i nostri bagni, le nostre cucine e in generale le nostre abitazioni con ceramica colorata, gli smalti sono indispensabili.
A tutt’oggi, l’Italia è ancora vista come un riferimento per la produzione di piastrelle di qualità e per la notevole capacità di innovazione dettata dall’elevata creatività e gusto che ci contraddistinguono a livello mondiale.
Pochi però sono a conoscenza di quale sia la filiera che porta alla produzione di tali manufatti. Il comparto dei colorifici ceramici, costituisce, insieme ai costruttori di macchinari e ai produttori di piastrelle, il terzo attore necessario alla creazione di piastrelle da pavimento e rivestimento.
I colorifici forniscono il vero valore aggiunto che permette al prodotto italiano di eccellere su tutti i mercati mondiali grazie a una sofisticata ricerca nell'applicazione dello smalto riveste un ruolo fondamentale per la ceramica.
Nuovi materiali, design attrattivo e nuove soluzioni per il privato o la comunità significano benessere. A fianco dei prodotti utilizzati nelle abitazioni (che ci permettono di vivere un ambiente più accogliente, sicuro e salubre) ci sono numerosi esempi di applicazioni particolari. Ad esempio in cliniche e ospedali, centri sportivi e stabilimenti industriali dove le condizioni di igiene e sicurezza costituiscono una priorità assoluta.
In Italia, i produttori di smalti per ceramica sono rappresentati da Ceramicolor.

 

Un terrazzo sempre fiorito

L’acqua corrente non è sufficiente a nutrire le piante coltivate nei nostri appartamenti, balconi, giardini e orti, occorre fornire loro degli elementi nutritivi in più.
Oggi grazie alla chimica per la fertilizzazione anche chi non ha il “pollice verde” ha comunque a disposizione una vasta gamma di formulati con composizione universale o specifica per soddisfare i bisogni nutritivi di tutte le nostre piante coltivate. I concimi sono in forma liquida, polvere solubile, granulare e in compresse e per qualsiasi esigenza di applicazione.
I concimi sono ormai disponibili anche nei supermercati e comprendono varie specialità, tra cui lucidanti, conservanti per fiori recisi, intensificatori di colore ed anche soluzioni originali studiate per migliorare il lato pratico ed estetico di piante e fiori. Vi sono inoltre prodotti per risolvere esigenze specifiche come la cura di ingiallimenti con rinverdenti, la coltivazione di piante in idrocoltura, l'aumento della fioritura e la cura delle piante debilitate.
I fertilizzanti sono prodotti in Italia dalle aziende associate ad Assofertilizzanti.

 

Il GPL, una risorsa importante 

Il GPL è un prodotto con cui abbiamo a che fare più di quanto immaginiamo: quando stiamo cucinando, quando ci stiamo riscaldando, quando andiamo al lavoro in auto, quando andiamo in campeggio, quando in inverno prediamo un caffè in un bar all’aperto di fianco ad un “fungo” per esterno, quando usiamo un prodotto spray o anche quando andiamo in barca. Questa ecletticità di utilizzo è possibile grazie ad una grande disponibilità di prodotto e ad una sua facile lavorazione da cui deriva anche un costo molto contenuto. Le imprese che distribuiscono GPL sia per un suo utilizzo nell’autotrazione sia nella combustione sono rappresentate da Assogasliquidi.
L’associazione si occupa di tutelare sia il cittadino e sia le aziende associate dal punto di vista della sicurezza e normativo affinché l’utilizzo quotidiano di questo prodotto possa essere sempre sicuro ed efficiente.

 

Un divano, una camicia e un paio di jeans...

Morbidezza, sensazione di leggerezza, delicatezza e scorrevolezza del tessuto, elasticità, resistenza ad agenti esterni o alle alte temperature. Sono queste le prestazioni che oggi pretendiamo dai nostri indumenti, dalle tende di casa, dalla biancheria o da qualsiasi altra applicazione tessile. In passato, senza l’impiego di specifici additivi e ausiliari, i tessuti si sporcavano più facilmente ed erano difficili da lavare, le colorazioni e i trattamenti estetici erano molto elementari e prestazioni oggi considerate banali, come ad esempio l’idro-repellenza, erano molto limitate. Per rispondere alle attese di oggi, solo pochi anni fa eravamo costretti all'utilizzo di fibre pregiate e molto costose. Gli additivi per il settore tessile sono innumerevoli in quanto utilizzati in tutta la filiera dalle prime fasi di filatura delle fibre fino ai finissaggi più sofisticati; ad esempio gli additivi siliconici servono a per conferire proprietà scivolanti e impermeabilizzanti oltre a tutti gli additivi che danno una sensazione di morbidezza. Anche la loro qualità è fondamentale: se di scarsa qualità, in pochi lavaggi si potrebbero disperdere, compromettendo sia la prestazione conferita al particolare tessuto, sia la sicurezza dell’ambiente che ci circonda. Attualmente in Italia le produzioni di additivi hanno un impatto ambientale contenuto e strettamente monitorato. Le imprese del comparto sono rappresentate dal Gruppo Additivi e Ausiliari di AISPEC.

 

La chimica per cuoio e pellame

I pellami possono avere i più svariati impieghi: possono essere utilizzati per la produzione di calzature, di capi di abbigliamento e pelletteria, per l’arredamento e per l’auto. Pertanto devono rispondere ad una serie di prestazioni che garantiscano qualità e sicurezza. Nel trattamento della pelle, in assenza di specifici ausiliari chimici oppure di dubbia qualità, il pellame stesso risulterebbe scadente e poco si presterebbe al normale utilizzo quotidiano.
La concia delle pelli risale alla preistoria, quando l’uomo conciava le pelli degli animali che cacciava con sostanze provenienti dal mondo vegetale (la corteccia e le bacche delle piante) ed animale (il grasso e l’olio). Negli anni la chimica è entrata con un ruolo sempre maggiore nei processi di concia e il grande balzo in avanti risale agli inizi del secolo scorso quando le più importanti aziende chimiche europee, stimolate dalla scarsità di materie prime di origine vegetale/animale, hanno dovuto cercare soluzioni alternative a partire dalla sintesi di derivati del petrolio.
Nel ciclo di lavorazione dalla pelle grezza a quella finita vengono impiegate diverse famiglie di ausiliari chimici, caratterizzati da diversa natura chimica, mirati all’ottenimento di determinate proprietà del prodotto pelle. Alcuni di essi servono all’eliminazione dalla pelle grezza di sostanze indesiderate, altri ancora al conferimento di specifiche proprietà di resistenza al calore, di durabilità nell’uso, di morbidezza, di idrorepellenza, di brillantezza tintoriale, pienezza e compatezza della struttura del pellame.
Gli ausiliari chimici di ultima generazione hanno un limitato impatto ambientale in accordo con le normative internazionali. Nella maggior parte dei casi oggi si impiegano molecole a buona biodegradabilità e in totale sicurezza.
Il Gruppo Additivi e Ausiliari di AISPEC è l’organo confindustriale di rappresentanza delle imprese del settore.

 

Riviste illustrate e cibi sempre freschi

Oggi chiediamo alla carta molto di più delle prestazioni e delle caratteristiche offerte da un semplice foglio di quaderno. In particolare ci riferiamo agli utilizzi per uso alimentare (imballi e confezioni) e alle carte patinate con le quali vengono stampate riviste e libri illustrati. La carta delle riviste patinate e dei libri fotografici o illustrati è frutto di un sofisticato trattamento che le conferisce lucentezza e dona nitidezza alle immagini.
Le sostanze chimiche utilizzate nel trattamento della carta sono principalmente lattici, pigmenti inorganici e sbiancanti ottici. Più le pubblicazioni sono prestigiose più i trattamenti della carta sono sofisticati conferendole, oltre che bellezza e piacevolezza al tatto, anche resistenza nel tempo. I risultati che si possono ottenere sotto l’aspetto estetico sono sorprendenti persino sulle carte riciclate.
Soprattutto la carta per uso alimentare deve avere alcune imprescindibili caratteristiche: proteggere il cibo, creare una barriera verso i grassi, l’acqua, il vapore acqueo, isolare dall’umidità, deve poi avere una notevole resistenza meccanica e, non meno importante, offrire una valida base per la stampa e la comunicazione del prodotto.
Tutti gli imballaggi oggi vengono progettati per non cedere nessuna sostanza agli alimenti contenuti. Gli additivi per il trattamento della carta in commercio in Italia sono testati e certificati per uso alimentare. La produzione degli additivi destinati a questi scopi, rappresentata in Italia dalle aziende associate ad AISPEC, deve rientrare nella generalità delle severe norme sulla sicurezza chimica di materiali a contatto con alimenti. Rispetto al passato si sono fatti grandi passi avanti per l'igiene dei cibi, per il trasporto in sicurezza e per lo stoccaggio. Si pensi ad esempio che un tempo si avvolgeva la carne in carta paglia in condizioni igieniche molto scadenti. La carta ha inoltre la proprietà di essere riciclata. In Italia si ricicla oltre il 50% della carta, compresa la carta da packaging poiché gli additivi chimici usati sono tali da permetterne il riciclo.  

 

Come bere un bicchiere d’acqua

Il trattamento delle acque per la loro potabilizzazione ha un’importanza fondamentale per la nostra vita quotidiana. L’acqua è infatti presente in ogni ciclo produttivo sia biologico che industriale e deve essere salvaguardata per mantenere le sue essenziali caratteristiche.
In passato l’acqua utilizzata nei cicli industriali veniva rilasciata senza essere minimamente depurata, e dando spesso luogo a contaminazioni ambientali. Solo dagli anni '60 si è diffusa nel nostro Paese la cultura a favore del trattamento delle acque.
Oggi, attraverso il trattamento delle acque, ottenuto per mezzo di particolari additivi e ausiliari chimici, l’acqua può essere utilizzata per le produzioni e poi essere immessa nell’ambiente in modo da risultare incomparabilmente più sicura e pulita rispetto al passato. Il processo di depurazione delle acque è estremamente articolato e vede l’intervento di numerose sostanze chimiche dai nomi complessi (cloruro ferrico o policloruro di alluminio, piuttosto che polielettroliti e copolimeri a base di acrilammide).
Dopo un primo trattamento di depurazione grazie a queste sostanze, le acque possono essere riutilizzate in maniera del tutto sicura, magari non ancora bevute, ma sicuramente potranno irrigare colture e campi. Per poter bere l’acqua dopo tale ciclo è necessario disinfettarla profondamente e qui interviene nuovamente la chimica con l’ipoclorito di sodio o con il biossido di cloro. Produrre polimeri di tali potenzialità ed efficacia non può che essere complicato, i processi produttivi sono complessi ed è necessaria la migliore tecnologia le aziende attive in questo settore sono rappresentate da AISPEC.