venerdì 28 novembre 2014 
chimica e oltre web magazine
  • Puccioni alla UE: regole semplici e chiare

    “La Chimica – ha affermato il Presidente di Federchimica Cesare Puccioni - per la sua natura vive di regolamentazione e questa deve essere semplice, chiara e stabile”. E' stato l'appello lanciato durante l'incontro organizzato a Bruxelles il 5 novembre scorso al Parlamento europeo, che ha visto la presenza anche dei due Vice Presidenti italiani e del Presidente della Commissione Ambiente, Salute pubblica e Sicurezza alimentare ...

     

  • Arrampicarsi come Spider Man grazie a nanofibre adesive

    Un team di ricercatori di Stanford ha realizzato dei guanti che replicano la capacità di aderire alle pareti dell'Uomo Ragno. Il dispositivo, coperto di microscopiche nano-fibre sottili come capelli, ha permesso ad un uomo di 70 chili di scalare una parete di vetro...

     

  • Pubblicato il bilancio di sostenibilità della chimica europea

    L'impegno da parte dell'industria chimica a livello europeo, è ben evidente attraverso bilancio di sostenibilità pubblicato dal Cefic (il Consiglio europeo dell'industria chimica). Il documento "Teaming up fo a sustainable europe" rappresenta l'impegno al più alto livello dell'industria chimica europea. La chimica europea dimostra, in questo modo, che possiede non solo la capacità...

     

Utilità
RC orizzontale Servizio Emergenza Trasporti logo taceclogo centro reachLogo Nanoforce logo energ ice Logo Giornata SSA  Faschim    www.chimicaunabuonascelta.it  SITO WLACHIMICA   
 
 
 

Sicurezza


L’industria chimica considera la sicurezza durante le attività di produzione, di trasporto e di utilizzo dei propri prodotti un’esigenza fondamentale. Attraverso il Programma Responsible Care le imprese chimiche, garantendo elevati standard di sicurezza sul lavoro, hanno ridotto significativamente la frequenza degli infortuni (più che dimezzata in 15 anni) e la loro gravità. Questo fa della chimica uno dei settori più sicuri tra i grandi settori industriali.

Attraverso la Product Stewardship, ossia l’applicazione del programma Responsible Care alla gestione responsabile dei prodotti, le imprese chimiche si impegnano a migliorare le prestazioni di sicurezza lungo l’intero ciclo di vita ed in particolare nella filiera a valle del processo produttivo, ossia, nelle fasi di trasporto e utilizzo da parte di utilizzatori (industriali, professionali e consumatori).
Da sottolineare l’ingente impegno in termini di ricerca, sviluppo e innovazione che l’industria chimica mette in campo per concepire, prodotti sempre meno pericolosi e più sicuri (oltreché con identiche prestazioni) in tutte le fasi del ciclo di vita.

Il S.E.T., Servizio Emergenze Trasporti è un programma volontario di assistenza alle Autorità Pubbliche nella gestione di incidenti derivanti dal trasporto di sostanze e preparati chimici. Al S.E.T.  aderiscono imprese associate a Federchimica  ed altre imprese e Associazioni interessate. Il S.E.T. opera con l’obiettivo di mettere a punto, diffondere e migliorare i sistemi di prevenzione degli incidenti, e di supportare, con interventi efficienti e rapidi, il piano di azioni delle Autorità Pubbliche. Tale orientamento corrisponde allo spirito del Programma internazionale "Responsible Care", che Federchimica gestisce sul territorio nazionale .

L’attività del S.E.T. è disciplinata da un protocollo d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri e con la Direzione Generale, Protezione Civile e Servizi Antincendi, del Ministero dell’Interno.
Il S.E.T. è organizzato per i trasporti su strada, su ferrovia e per collegamenti internazionali.
All’interno del S.E.T. si colloca anche un ulteriore accordo con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco portato avanti da  Assogasliquidi e dedicato al trasporto del GPL. Questo accordo prevede la costituzione di centri specialisti attrezzati in grado di fornire interventi di emergenza tempestivi ed efficaci e prevede l’erogazione di programmi di formazione per la gestione delle emergenze che vedono coinvolto il GPL.


 
La sicurezza dei lavoratori e degli addetti che svolgono attività all’interno delle unità produttive costituisce un impegno primario per le imprese chimiche. 

 
Grazie alla chimica, la sicurezza automobilistica è al primo posto. Airbag, cinture di sicurezza, vetri di sicurezza e le prestazioni delle automobili dipendono da migliaia di prodotti chimici.

 
L’innovazione della chimica ci aiuta a proteggere il cibo a molti livelli, dalla preservarzione delle colture grazie agli agro farmaci e ai disinfestanti, ai contenitori che preservano inalterati gli alimenti…un elenco davvero lungo!

 
La chimica protegge le nostre abitazioni fin dal momento in cui vengono costruite. L’utilizzo dei prodotti chimici in edilizia, oltre ad avere effetti molto positivi sull’energia e l’ambiente (vedi sezione ambiente) dà ottime performance anche per la sicurezza degli edifici.

 
La chimica è sicuramente fondamentale per le indagini delle forze dell’ordine, per la nostra sicurezza. Oltre alla ricerca di tracce come le impronte digitali o tracce biologiche, la chimica consente di caratterizzare tutti i materiali.

 
Tante curiosità sulla chimica e la sicurezza.