Protocollo di Intesa MIUR, Federchimica, SCI, Unesco 


Il nuovo accordo tra Miur, SCI, Federchimica e Unesco e prosegue le iniziative per diffondere la conoscenza della chimica.
Nel 2011 oltre 20 milioni di Italiani hanno sentito parlare della chimica come scienza, materia di studio, professione, industria: sono i numeri del bilancio presentato all’Accademia dei Lincei dal Prof. Francesco Profumo, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, insieme a Unesco, promotore dell’Anno internazionale intitolato alla chimica, Federchimica e SCI.
Le campagne e le iniziative realizzate nell’ambito del protocollo che questi soggetti hanno siglato alla fine del 2010 hanno avuto grande diffusione e hanno creato conoscenza e attenzione per la chimica.
“Il consuntivo delle attività realizzate per le celebrazioni del 2011 è più che positivo – ha dichiarato Cesare Puccioni, Presidente di Federchimica, la Federazione nazionale dell’Industria chimica che rappresenta oltre 1.350 imprese chimiche in Italia.
“Fabbriche Aperte, l’operazione che abbiamo voluto rilanciare per presentare l’industria chimica con trasparenza alle comunità locali, ha visto l’apertura di 130 stabilimenti, visitati nel loro complesso da più di 700.000 persone – ha proseguito Puccioni. “Le nostre campagne di comunicazione, fatte attraverso i giornali, le stazioni ferroviarie e gli aeroporti di Roma e Milano, che hanno trasmesso i nostri videoclip per un mese intero sui propri circuiti, e le molte altre iniziative hanno creato contatti verso 20 milioni di italiani.
Orientagiovani nazionale, che Confindustria ha voluto dedicare quest’anno alla chimica, ha coinvolto 1.200 ragazzi.
Serve però continuità, nei contenuti e nelle azioni – ha proseguito Puccioni.
“Abbiamo perciò accolto con grande soddisfazione la proposta del Ministero di reiterare la sigla di un nuovo Protocollo nel 2012, al quale si aggiunge la prestigiosa partecipazione di Unesco.
Di ciò desidero vivamente ringraziare il Ministro, Professor Profumo, per la sensibilità e l’attenzione dimostrata a questo tema”.

Vedi Protocollo di intesa