domenica 25 gennaio 2015 
chimica e oltre web magazine
  • Nuove scadenze per il SISTRI

    Nel “Decreto Milleproroghe” pubblicato il 31 dicembre scorso vengono annunciate le nuove scadenze e le sanzioni relative al SISTRI, il Sistema di Cont ...

Utilit�
RC orizzontale Servizio Emergenza Trasporti logo taceclogo centro reachLogo Nanoforce logo energ ice Logo Giornata SSA  Faschim    www.chimicaunabuonascelta.it  SITO WLACHIMICA   
 
 
 

Nanotecnologie


Vengono definite Nanotecnologie le nuove conoscenze e i nuovi processi per controllare e per strutturare la materia, di dimensioni <100 nanometri (un nanometro equivale a un miliardesimo di metro).
Su questa scala, la materia presenta svariate proprietà in grado di attenuare i limiti tra materie scientifiche differenti rendendo più forte quindi l’approccio multidisciplinare.
Grazie alle Nanotecnologie sono stati già messi a punto alcuni prodotti, quali: quantum dots, carbon nanotubes e nanopolveri.
Tutti i settori manifatturieri del Paese saranno impattati dalle Nanotecnologie, poiché esse promettono molto, con poco: strumenti più piccoli, meno costosi, più leggeri, più veloci, con grandi funzionalità, usando meno materie prime e meno energia. Tra gli esempi di applicazione: computers più veloci, materiali biocompatibili, vernici superficiali, catalizzatori, sensori, telecomunicazioni, materiali magnetici.
Per sostenere lo sviluppo delle Nanotecnologie in Italia, Federchimica ha attivato il Programma N.I.C. (Programma “Nanotecnologie nell’Industria Chimica”). Questo Progetto ha il fine di analizzare l'impatto delle Nanotecnologie sull'industria e sul territorio del Paese, attraverso un documento che vuole valutare l'attuale situazione in Italia e in Europa.

Vedi la brochure del Programma N.I.C.