Formazione dei lavoratori 


Le Parti sociali nazionali considerano da sempre il tema della formazione un elemento strategico per la competitività delle imprese e funzionale ai temi della produttività e dell’occupabilità dei lavoratori.

L’investimento del settore per la formazione delle risorse umane si è concretizzato negli ultimi rinnovi contrattuali con la definizione di specifici istituti contrattuali e accordi settoriali tesi ad agevolare le attività formative nelle imprese.

Proprio con l’obiettivo di  favorire la diffusione della formazione in ambito aziendale, Federchimica e le altre Parti firmatarie del CCNL hanno costituito l’Organismo Bilaterale Chimico per la formazione continua (O.B.C.) con ruolo di indirizzo, coordinamento, supporto e  monitoraggio, a livello nazionale, delle attività formative svolte a livello aziendale.

Nell’ambito dell’OBC sono state realizzate diverse pubblicazioni, tutte volte ad una più immediata conoscenza delle nome contrattuali e di conseguenza ad una loro più corretta applicazione a livello aziendale.

Si segnalano, al riguardo:

  • un manuale congiunto tra Organizzazioni imprenditoriali e sindacali relativo alle norme contrattuali ed alle motivazioni poste a base delle scelte effettuate dalle Parti, con particolare attenzione al Sistema di Relazioni industriali;
  • un Vademecum sulle agibilità e opportunità formative fornite dal CCNL di settore;
  • un Vademecum sulla revisione del sistema classificatorio per il personale dei settori chimico, chimico-farmaceutico e delle fibre chimiche in vigore dal 1° febbraio 2009;
  • il Manuale Sicurezza Salute Ambiente voluto fortemente dalle Parti sociali per favorire la diffusione, a tutti gli attori a livello aziendale, della cultura della prevenzione, della sicurezza, dello sviluppo sostenibile in un’ottica di Responsabilità sociale.



Formazione congiunta per Attori sociali

La consapevolezza dell’importanza del tema della formazione ha portato le Parti sociali nazionali a prevedere, con l’ultimo rinnovo contrattuale, la formazione obbligatoria delle RSU, suddivisa in due moduli: il primo, realizzato in forma congiunta dalle Parti sociali nazionali, il secondo organizzato a livello aziendale.

I corsi, realizzati da Federchimica congiuntamente con i Responsabili nazionali delle Organizzazioni sindacali settoriali, sono finalizzati a:

  • diffondere e consolidare la cultura di Relazioni Industriali costruttive e partecipative;
  • sviluppare le competenze e le conoscenze necessarie per lo svolgimento del ruolo di attore sociale aziendale;
  • incentivare una contrattazione aziendale coerente con le scelte nazionali e capace di cogliere tutte le opportunità offerte dal CCNL.

Per agevolare la realizzazione nelle imprese dell’attività formativa finanziata Federchimica e le Organizzazioni sindacali settoriali nazionali hanno sottoscritto Accordi Quadro che consentono alle imprese l’immediato utilizzo delle risorse accantonate sul proprio Conto Formazione di Fondimpresa, in particolare per la formazione delle RSU.

Per poter avvalersi di questa opportunità, le imprese dovranno rispettare le condizioni e le tempistiche richiesti da Fondimpresa, ovvero: l’iscrizione a Fondimpresa, la disponibilità sul proprio Conto Formazione di risorse disponibili per il finanziamento del corso, la conferma di esito positivo dell’istruttoria di merito sul rispetto delle condizioni di partecipazione.

Il calendario dei corsi per gli Attori sociali, nonché la scheda di iscrizione contenente le modalità di partecipazione è disponibile alla pagina web di SC Sviluppo Chimica dedicata all’offerta formativa finanziata http://sviluppochimica.federchimica.it/corsi/finanziati.
La scheda dovrà essere compilata in tutte le sue parti, ed inviata all’indirizzo mail formazione@sviluppochimica.it entro i termini nella stessa indicati.
La Segreteria Organizzativa Corsi di SC Sviluppo Chimica (tel. 02 34565.246) è a disposizione per ulteriori informazioni e per fornire assistenza nella predisposizione e nell’invio della documentazione richiesta.