giovedì 18 settembre 2014 
repertorio imprese
Associazioni Federchimica
 
 
in agenda
  1. 3° Workshop del Programma PhD

    3° Workshop del Programma PhD - "Nell'industria chimica, chi fa ricerca... fa carriera?"

     

    Il Workshop si pone l’obiettivo di analizzare e riflettere sulla formazione post lauream e sulla figura del Dottore di Ricerca, il cui impiego nel mondo accademico e soprattutto nel sistema industriale risulta avere delle difficoltà reali. La situazione attuale è caratterizzata da un’offerta di lavoro insufficiente nelle imprese, anche a causa di un’incoerenza tra la professionalità del Dottore di Ricerca e le esigenze aziendali.

     

    Per superare questa situazione verranno evidenziate alcune azioni che potrebbero rendere l’attuale formazione dei Dottori di Ricerca più in linea con le esigenze dell’industria o dell’Università, grazie ad esperienze e testimonianze di entrambe le parti.

     

     Visualizza il Programma.

  2. Corso SC: Esami microbiologici

    Il Corso è strutturato in modo da presentare i riferimenti e le norme da utilizzare per questo tipo di analisi.

    Vengono brevemente inseriti alcuni riferimenti per i dispositivi medici, integratori alimentari e cosmetici.

    Viene presentato il metodo della Farmacopea Europea  ed i controlli di monitoring ed ambientali.

    Viene inoltre presentato il monitoraggio ambientale, la classificazione degli ambienti, la frequenza e la conta particellare.

    Sono descritti i metodi di campionamento dell’aria, delle superfici e del materiale di confezionamento.

    Viene descritta la determinazione di una popolazione di microrganismi sui prodotti, il challenge test, il controllo delle fasi del processo produttivo e l’analisi dei rischi.

    Il Corso riporta anche la convalida dei terreni, la convalida dei metodi e la valutazione dei risultati; viene inoltre riportato il campionamento, la preparazione del campione, l’analisi, l’MPN e la ricerca dei patogeni.

    Da ultimo sono presi in considerazione i risultati compresi quelli fuori specifica.

     

    Brochure MICROBIOLOGICI 24.09.14 (1)

    Scheda Iscrizione Esami microbiologici - 24.09.2014

  3. Osservatorio nazionale – Bari, 24 settembre 2014

    “2014 l’Osservatorio si fa in 4”: Osservatorio itinerante del Settore chimico-farmaceutico per consolidare e diffondere relazioni industriali costruttive e buone prassi della contrattazione aziendale.

     

    Federchimica, Farmindustria e le Organizzazioni sindacali, firmatarie del CCNL di settore, hanno convenuto l’avvio dell’iniziativa denominata “2014 l’Osservatorio si fa in 4”.

     

    Tale iniziativa rientra nelle azioni finalizzate a consolidare e sviluppare la cultura settoriale di relazioni industriali costruttive negli attori sociali delle imprese per agevolare e incentivare la realizzazione di una contrattazione aziendale efficace e capace di cogliere e implementare le opportunità offerte dal CCNL.

     

    In particolare, sono state definite 4 aree territoriali (Nord Est, Nord Ovest, Centro, Sud e Isole) e 8 città (Milano, Torino, Venezia, Bologna, Firenze, Roma, Bari e Siracusa) in cui si terranno gli incontri dell’Osservatorio Nazionale settoriale nel corso del 2014.

     

    L’Osservatorio Nazionale, ambito di confronto continuo e approfondimento delle tematiche contrattuali al di fuori del contesto negoziale, è stato istituito nel 1986 ed ha contribuito, in modo decisivo, all’affermazione del modello chimico-farmaceutico di relazioni industriali partecipativo e costruttivo.

    Questo metodo ha consentito di consolidare un principio vincente per la negoziazione: partire sempre da una conoscenza condivisa come base per Relazioni Industriali efficaci e costruttive.

     

    Il programma prevede, per ogni sessione dell’Osservatorio:

    • interventi delle Parti nazionali sulla situazione economica settoriale, sul sistema di Relazioni industriali e sugli strumenti offerti dalla CCNL per il miglioramento della flessibilità organizzativa e dell’occupabilità,
    •  interventi delle Parti sociali del territorio dove si tengono gli incontri in merito alla contrattazione aziendale realizzata.

     

    Ampio spazio sarà dato, inoltre, al dibattito tra i partecipanti, anche al fine di consentire la condivisione di esperienze inerenti la contrattazione aziendale provenienti dagli altri territori appartenenti a ognuna delle 4 aree individuate.

     

    Proprio in relazione all’occasione di conoscere le diverse esperienze della contrattazione aziendale, fermo restando l’opportunità di partecipare agli incontri del territorio di propria competenza per evidenti ragioni logistiche e organizzative, non vi è preclusione alcuna sulla possibilità di aderire a più incontri.

    Nel corso degli incontri si terrà inoltre un approfondimento su Faschim, il Fondo Sanitario del settore chimico-farmaceutico, per condividere i risultati conseguiti nei primi 10 anni di attività e per divulgare le opportunità che il CCNL riserva, attraverso il Fondo stesso, ai dipendenti e ai loro familiari.

    Per ragioni organizzative è opportuno segnalare i nominativi dei partecipanti entro quindici giorni dalla data dell’incontro a cui si intende aderire inviando l’apposito modulo di registrazione a ind@federchimica.it.

    L'incontro si svolgerà dalle 10.00 alle 16.00.

    VISUALIZZA PROGRAMMA

  4. IFIB 2014

    Genova capitale euromediterranea delle biotecnologie industriali dal 25 al 26 settembre: torna IFIB

    Torna IFIB. La quarta edizione dell’Italian Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy, l’evento dedicato alle biotecnologie industriali e alla bioeconomia, organizzato da Assobiotec, Innovhub-SSI e l’Italian Biocatalysis Center, si terrà a Genova il 25 e 26 settembre. Con grandi relatori già confermati nel programma: nova-Institut, CLIB2021 e il Gruppo Biotecnologie di Clariant per la Germania, l’Industrial Biotechnology Network per la Norvegia, Bioeconomy in Greece per la Grecia, Acib GmbH per l’Austria. E ancora: altri grandi gruppi industriali come Cargill dai Paesi Bassi, Purolite dal Regno Unito, Indena e IRB dall’Italia. La call e il modulo per candidarsi sono scaricabili dal sito www.assobiotec.it. La scadenza per l’invio delle candidature è fissata al 30 giugno.

    Quest’anno ai tre organizzatori storici si affiancano la Camera di Commercio di Genova, ospite dell’evento, la Enterprise Europe Network, che curerà il partnering, tre cluster tecnologici nazionali (SPRING per la Chimica verde, Alisei per le Scienze della vita e Clan per l'Agro-alimentare) e il cluster tedesco delle biotecnologie industriali (Clib2021). Insieme a loro anche il Cnr di Messina.

    IFIB rappresenta un momento fondamentale per conoscere e discutere di bioeconomia italiana e non solo. L’obiettivo che si pone il forum quest’anno è di raccogliere, così come fatto per l’edizione 2013 che si è tenuta a Napoli, non solo imprese e ricerca made in Italy, ma anche tutta la vasta area Euro-mediterranea, che arriva sino al Maghreb e al Medio Oriente. Per questo motivo l’evento sarà totalmente in inglese. Obiettivo del Forum, tra le altre cose, è favorire la creazione di un contesto che possa sostenere l’innovazione in linea con quanto indicato dall’Unione europea con la sua Strategia per la bioeconomia lanciata nel febbraio 2012. Per iscriversi al partnering: http://www.b2match.eu/ifib2014

    V. programma

  5. Corso SC: Tecniche di negoziazione win-win

    La competenza negoziale è uno strumento indispensabile per tutti i manager nelle loro relazioni quotidiane all’interno e all’esterno dell’ambiente professionale. Questo corso nasce dall’esigenza di fornire tecniche avanzate di negoziazione ai manager che fanno della negoziazione un punto forte del loro successo lavorativo. L’obiettivo del corso è fornire le tecniche e gli strumenti necessari a: preparare un piano d’azione che comprenda tutti gli obiettivi e le priorità del processo negoziale; risolvere i conflitti con decisione e creatività; adattare lo stile negoziale a quello della controparte; arrivare rapidamente ad una soluzione di compromesso soddisfacente per tutte le parti.

    Brochure NEGOZIAZIONE 01.10.14

    Scheda Iscrizione Tecniche di negoziazione win-win - 01.10.2014

  6. European Biotech Week 2014

    Dal 6 al 12 ottobre 2014 si svolgerà in tutta Europa la seconda edizione della European Biotech Week, promossa da EuropaBio per la prima volta nel 2013.
     L’edizione 2014 si propone di replicare lo straordinario successo dello scorso anno: gli eventi organizzati sul solo territorio italiano nel 2013 sono stati più di 50: 15 dibattiti, 2 spettacoli teatrali, 1 mostra d’arte, 4 Play Decide, 11 laboratori, 2 corsi di formazione, 2 flash mob e 25 Porte Aperte in 20 città coinvolte.
     Obiettivo della manifestazione è quello di avvicinare il grande pubblico al mondo delle biotecnologie, un mondo affascinante, vibrante e dinamico, che è parte integrante della vita di tutti noi. In modo particolare, questa seconda edizione, arricchita di eventi, collaborazioni ed autorevoli contributi, si propone di valorizzare l’impatto positivo che le biotecnologie Introduzione hanno e avranno su ogni aspetto della vita dell’uomo, di rafforzare il dialogo con un pubblico sempre più ampio e di favorire una sempre
     maggior consapevolezza sul ruolo delle biotecnologie e potenziale di innovazione e creazione di uno sviluppo sempre più sostenibile.
     In Italia l’evento gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Senato, della Presidenza della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio, e viene promossa da Assobiotec, l’Associazione Nazionale per lo sviluppo delle Biotecnologie, che fa parte di Federchimica.

    Scarica programma preliminare

> Visualizza il calendario
Utilità
RC orizzontale Servizio Emergenza Trasporti logo taceclogo centro reachLogo Nanoforce logo energ ice Logo Giornata SSA  Faschim    www.chimicaunabuonascelta.it  SITO WLACHIMICA   
 
 
Stampa Bookmark Segnala URL

Analisi Economiche-Internazionalizzazione

Vittorio Maglia
 

Direttore Centrale

Vittorio Maglia

tel 02 34565 337
e-mail v.maglia@federchimica.it


Tra le diverse attività seguite dalla Direzione, il Centro Studi si concentra sulla realizzazione di scenari di tipo macroeconomico, settoriale o focalizzati su specifici comparti chimici. A ciò si affianca la realizzazione di studi e rapporti sulle tematiche di maggior interesse per l’industria chimica, per i quali vengono talvolta realizzate indagini ad hoc con la collaborazione delle imprese associate. Gli ultimi studi si sono concentrati sulla realtà delle piccole e medie imprese, sui fabbisogni formativi delle imprese, sui processi innovativi, sul ruolo delle imprese a capitale estero in Italia.
Sono di responsabilità della Direzione Centrale Analisi Economiche Internazionalizzazione l’elaborazione e lo studio delle statistiche riguardanti il settore chimico e la stima delle principali variabili economiche, la raccolta delle informazioni congiunturali internazionali, il confronto continuo con gli operatori e le indagini statistiche di interesse per le Associazioni di settore. Tale attività assume particolare rilevanza per la realizzazione due volte l’anno del Panel Congiunturale Federchimica, per il Rapporto annuale “L’industria chimica in Italia” e per l’aggiornamento periodico de “L’Industria Chimica in cifre” che, affiancando le statistiche ai commenti qualitativi, descrive il settore, il suo ruolo e le sue problematiche. Vengono inoltre periodicamente aggiornate e rese disponibili sul sito Internet di Federchimica una dettagliata documentazione statistica e le analisi degli effetti dello scenario macroeconomico sull’industria chimica e sui suoi settori.
La Direzione è altresì responsabile delle tematiche relative alla formazione; è stato lanciato il Progetto Federchimica-Stage e sono stati pubblicati due opuscoli informativi diretti al mondo accademico e studentesco: la guida per lo studente e il laureato chimico “Costruirsi un futuro nell’industria chimica” e la guida alla scelta del corso di laurea in chimica “Chimica: una buona scelta”.
Sono più direttamente indirizzate alle imprese le altre attività, come quella sulla Promozione dell’Internazionalizzazione, sviluppata in particolare con la collaborazione dell’ICE, che propone alle imprese opportunità di partecipazione a manifestazioni fieristiche, missioni di operatori da Paesi ritenuti commercialmente interessanti e studi di mercato.
Anche la normativa del Commercio Estero è oggetto di particolare attenzione, soprattutto per quanto riguarda la nomenclatura doganale, i dazi, le sospensioni e i contingenti tariffari, le preferenze tariffarie e le problematiche antidumping. I quesiti sulla normativa del commercio estero e le richieste di prodotti italiani provenienti da altri Paesi danno luogo a centinaia di contatti con le imprese nel corso dell’anno.

Prodotti e servizi

Contatti

Tel. +39 02 34565.337
Fax +39 02 34565.459
aei@federchimica.it