Chimica & oltre. Webmagazine di FEDERCHIMICA

LE SEZIONILE SEZIONI

IN AGENDA

  1. Il nuovo diritto dell'ambiente

    Il nuovo diritto dell'ambiente: le recenti riforme su danno ambientale, bonifiche e IED. Aspetti legali, tecnici e assicurativi.

    Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria.

    Visualizza programma

  2. Corso Emergenza ambientale

    Corso Emergenza ambientale da inquinamento: "La gestione del Pronto Intervento e dell'Inquinamento Pregresso (EC68)".

    Disporre, all'interno della propria struttura, delle conoscenze essenziali per individuare le insidie della gestione di un'emergenza ambientale, significa possedere la capacità di rilevare direttamente, se e quando si debba ricorrere allo strumento dell'autodenuncia (Artt. 242-245 D.Lgs. 152/2006).

    Nelle primissime fasi dell'emergenza, il rischio che l'emotività condizioni negativamente le decisioni da prendere è elevato e cresce con l'impreparazione di colui che deve decidere e con il potenziale di impatto mediatico di tematiche quali appunto la tutela dell'ambiente.

    Un efficace contrasto al fenomeno "inquinamento" si ottiene solo attraverso il binomio tempestività-competenza. Scelte o interventi errati nella gestione dell'emergenza, possono produrre impatti economici negativi rilevanti sulla successiva fase di bonifica.

    Relativamente al Pronto Intervento in caso di inquinamento, il corso sviluppa le seguenti tematiche:

    - responsabilità (penali e civili) e procedure stabilite dalla normativa ambientale;

    - aspetti tecnici e gestionali dell'intervento di bonifica;

    - materiali, strumenti, tecniche e modalità operative nel pronto intervento;

    - prelievi e analisi in campo;

    - quali polizze per la copertura di questo tipo di rischio.

    Destinatari:

    Il corso si rivolge a: RSPP, ASPP, RLS, Tecnici aziendali coinvolti nelle tematiche Ambiente e Sicurezza; Responsabili dei Sistemi di Gestione Ambiente e Sicurezza; Consulenti in materia di Ambiente e Sicurezza. 

    Visualizza Programma

  3. Come combattere la povertà, nei Paesi in Via di Sviluppo

    1° Conferenza Nazionale su "Come combattere la povertà, nei Paesi in Via di Sviluppo, con tecnologie a basso impatto di CO2"
    La Conferenza si pone l'obiettivo di colmare il divario di conoscenze sulle diverse tecnologie ad oggi disponibili, al fine di presentare Progetti "Low Carbon" e soluzioni da adottare per combattere la povertà nei Paesi in via di sviluppo.
    Durante la Conferenza saranno presentate esperienze e tecnologie innovative utili per ridurre le emissioni di Gas Serra e per favorire la crescita economica e sociale delle aree in via di sviluppo.

    La Conferenza si terrà in occasione della Fiera Ecomondo.


  4. 5° Workshop Logistica

    5° Workshop della Logistica Chimica: "Aspetti della sicurezza in stabilimento: operazioni di carico e scarico e lavori in quota".

    Nell'ambito del Comitato Logistica di Federchimica opera il Gruppo di Lavoro "Best Practice" che si occupa di promuovere fra le Imprese del settore una logistica sostenibile e competitiva, attraverso l'applicazione delle tecnologie più efficienti e delle migliori buone pratiche industriali a livello europeo. In particolare, il Gruppo di Lavoro affronta la traduzione di linee guida elaborate in sede CEFIC, cercando anche di adattarle al tessuto industriale nazionale e alle legislazioni in vigore in Italia.

    Il Workshop è diviso in due sessioni, sulla traccia della linea guida che verrà presentata durante la giornata. La prima parte riguarda gli aspetti gestionali e organizzativi dell'Impresa, con un focus sulle normative applicabili al tema specifico del carico e scarico e dei lavori in quota, approfondito in collaborazione con il Comitato Affari Legali di Federchimica. La seconda parte entra nel merito tecnico delle procedure di carico e scarico per prodotti liquidi e gassosi in cisterna e degli aspetti da considerare per gestire in sicurezza i lavori in quota.

    Visualizza programma

  5. 5a Conferenza Nazionale su “Chimica ed Energia”

    La 5a Conferenza “Chimica & Energia” affronta le problematiche energetiche lungo la Filiera Chimica e in particolare le opportunità di R&S Finanziabili con il Programma «Horizon 2020».

    Sono invitati a partecipare: Energy Managers; Responsabili di Stabilimento; Purchasing Managers; Funzionari Pubblici.

      

     "VISUALIZZA PROGRAMMA"

  6. Federchimica partecipa ad Ecomondo

    Federchimica insieme a Aispec/Serchim, Aispec/Fonti Rinnovabili, Assocasa e PlasticsEurope Italia partecipa ad Ecomondo, la 18° fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello siluppo sostenibile.

    Visita il sito

    V. i convegni a cui è presente Federchimica

     

> Visualizza il calendario
Torna a Web Magazine

Piano d’azione dell’industria contro i rifiuti in mare, veri nemici della plastica

17 nov 2011

L'industria della plastica dichiara guerra al Marine Litter: è successo nell’incontro mondiale che si è svolto a Dubai in questi giorni.
Il piano d’attacco prevede il conseguimento degli obiettivi in tempi brevi, entro 2012, grazie alla realizzazione di  100 progetti da realizzare in 32 paesi: un ‘arsenale’ di tutto rispetto per vincere la sfida più ambiziosa, ovvero risolvere una volta per tutte il problema dei rifiuti marini.

Wilfried Haensel, direttore esecutivo di PlasticsEurope,  ha definito il meeting di Dubai "un grande passo in avanti per i rappresentanti dell'industria delle materie plastiche verso un  piano d'azione mondiale che offra valide soluzioni al problema del marine litter". Patrick Thomas, presidente di PlasticsEurope e CEO di Bayer Material Sciences ha aggiunto che "l'industria mondiale delle materie plastiche è determinata nel  fare la propria parte e giocare un ruolo costruttivo nel mettere a punto nuove partnership e trovare soluzioni
La "Dichiarazione per la soluzione dei rifiuti marini" è stato ad oggi adottata da 54 organizzazioni dell’industria delle plastiche.
Delinea una strategia d’intervento per l’industria  di sei punti, e sollecita una stretta collaborazione con le diverse parti interessate. Ecco alcuni esempi? Vacances Propres in Francia, Keep America Beautiful negli Stati Uniti, Cool Seas nel Regno Unito, e l’International Beach Cleanup in Sud Africa.
Tra le attività anche la partnership con GESAMP (Gruppo congiunto di Esperti su Aspetti Scientifici della Protezione dell'ambiente Marino), un organo consultivo che nell’ambito delle Nazioni Unite monitora gli aspetti scientifici della protezione dell'ambiente marino.
L'industria delle materie plastiche si è impegnata a sostenere l’attività di GESAMP  per  valutare l’origine e gli effetti dei micro frammenti di plastica nell’ambiente marino.  Jan-Erik Johansson, direttore del programma Ressource Efficiency di PlasticsEurope ha così commentato: "Siamo orgogliosi di GESAMP; anche così vogliamo dimostrare l’impegno del nostro settore per  meglio comprendere la causa e prevenire i rifiuti marini".
Le attività svolte dall'industria mondiale delle plastiche saranno pubblicate su: marinelittersolutions.org. I contenuti del sito, sviluppati  in lingua inglese,  saranno successivamente disponibili anche in altre lingue.

Per ulteriori informazioni  www.marinelittersolutions.org

Periodico on line di Federchimica, Federazione Nazionale dell'Industria Chimica
registrazione del Tribunale di Milano n. 243 del 17/04/08
Direttore: Claudio Benedetti
Editore: Federchimica
Sede Redazione: Via Giovanni Da Procida, 11 20149 Milano