Chimica & oltre. Webmagazine di FEDERCHIMICA

LE SEZIONILE SEZIONI

IN AGENDA

  1. Corso SC: Fondamenti di Finanza per non specialisti

    Il Corso si pone l'obiettivo di mettere i partecipanti nella condizione di conoscere le logiche dei processi economico-finanziari per prendere decisioni ottimali e gestire efficacemente il business. Il Corso è praticamente adatto a chi, non avendo significative conoscenze economiche e finanziarie, vuole avere la visione completa dell'attività e della tecnico economica e finanziaria e interagire in maniera efficiente ed efficace con l'area finanza.

     

    Brochure FINANZA 18.02.2015

     

    Scheda Iscrizione FINANZA 18.02.2015

  2. Corso SC: Leadership professionale e autorevolezza

    Il Corso consentirà ai partecipanti di apprendere, attraverso tests ed esercitazioni, a riconoscere il proprio approccio nelle situazioni di leadership, a valutare gli effetti dei diversi stili di gestione delle persone e del gruppo, a identificare lo stile più adatto alle varie situazioni ed a modulare la comunicazione in funzione delle diverse circostanze.

     

    Brochure LEADERSHIP 25.02.2015

     

    Scheda Iscrizione LEADERSHIP 25.02.2015

> Visualizza il calendario
Torna a Web Magazine

Piano d’azione dell’industria contro i rifiuti in mare, veri nemici della plastica

17 nov 2011

L'industria della plastica dichiara guerra al Marine Litter: è successo nell’incontro mondiale che si è svolto a Dubai in questi giorni.
Il piano d’attacco prevede il conseguimento degli obiettivi in tempi brevi, entro 2012, grazie alla realizzazione di  100 progetti da realizzare in 32 paesi: un ‘arsenale’ di tutto rispetto per vincere la sfida più ambiziosa, ovvero risolvere una volta per tutte il problema dei rifiuti marini.

Wilfried Haensel, direttore esecutivo di PlasticsEurope,  ha definito il meeting di Dubai "un grande passo in avanti per i rappresentanti dell'industria delle materie plastiche verso un  piano d'azione mondiale che offra valide soluzioni al problema del marine litter". Patrick Thomas, presidente di PlasticsEurope e CEO di Bayer Material Sciences ha aggiunto che "l'industria mondiale delle materie plastiche è determinata nel  fare la propria parte e giocare un ruolo costruttivo nel mettere a punto nuove partnership e trovare soluzioni
La "Dichiarazione per la soluzione dei rifiuti marini" è stato ad oggi adottata da 54 organizzazioni dell’industria delle plastiche.
Delinea una strategia d’intervento per l’industria  di sei punti, e sollecita una stretta collaborazione con le diverse parti interessate. Ecco alcuni esempi? Vacances Propres in Francia, Keep America Beautiful negli Stati Uniti, Cool Seas nel Regno Unito, e l’International Beach Cleanup in Sud Africa.
Tra le attività anche la partnership con GESAMP (Gruppo congiunto di Esperti su Aspetti Scientifici della Protezione dell'ambiente Marino), un organo consultivo che nell’ambito delle Nazioni Unite monitora gli aspetti scientifici della protezione dell'ambiente marino.
L'industria delle materie plastiche si è impegnata a sostenere l’attività di GESAMP  per  valutare l’origine e gli effetti dei micro frammenti di plastica nell’ambiente marino.  Jan-Erik Johansson, direttore del programma Ressource Efficiency di PlasticsEurope ha così commentato: "Siamo orgogliosi di GESAMP; anche così vogliamo dimostrare l’impegno del nostro settore per  meglio comprendere la causa e prevenire i rifiuti marini".
Le attività svolte dall'industria mondiale delle plastiche saranno pubblicate su: marinelittersolutions.org. I contenuti del sito, sviluppati  in lingua inglese,  saranno successivamente disponibili anche in altre lingue.

Per ulteriori informazioni  www.marinelittersolutions.org

Periodico on line di Federchimica, Federazione Nazionale dell'Industria Chimica
registrazione del Tribunale di Milano n. 243 del 17/04/08
Direttore: Claudio Benedetti
Editore: Federchimica
Sede Redazione: Via Giovanni Da Procida, 11 20149 Milano