Chimica & oltre. Webmagazine di FEDERCHIMICA

LE SEZIONILE SEZIONI

IN AGENDA

  1. 20° Rapporto Annuale Responsible Care

    In occasione del suo 20simo anniversario, il Rapporto verrà presentato a Roma presso la Camera dei Deputati, alla presenza del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, e degli Onorevoli Ermete Realacci e Raffaello Vignali.

    L'evento è patrocinato dalla Camera dei Deputati, dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dall'INAIL.

    "VISUALIZZA PROGRAMMA"

  2. European Biotech Week 2014

    Dal 6 al 12 ottobre 2014 si svolgerà in tutta Europa la seconda edizione della European Biotech Week, promossa da EuropaBio per la prima volta nel 2013.
     L’edizione 2014 si propone di replicare lo straordinario successo dello scorso anno: gli eventi organizzati sul solo territorio italiano nel 2013 sono stati più di 50: 15 dibattiti, 2 spettacoli teatrali, 1 mostra d’arte, 4 Play Decide, 11 laboratori, 2 corsi di formazione, 2 flash mob e 25 Porte Aperte in 20 città coinvolte.
     Obiettivo della manifestazione è quello di avvicinare il grande pubblico al mondo delle biotecnologie, un mondo affascinante, vibrante e dinamico, che è parte integrante della vita di tutti noi. In modo particolare, questa seconda edizione, arricchita di eventi, collaborazioni ed autorevoli contributi, si propone di valorizzare l’impatto positivo che le biotecnologie Introduzione hanno e avranno su ogni aspetto della vita dell’uomo, di rafforzare il dialogo con un pubblico sempre più ampio e di favorire una sempre
     maggior consapevolezza sul ruolo delle biotecnologie e potenziale di innovazione e creazione di uno sviluppo sempre più sostenibile.
     In Italia l’evento gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Senato, della Presidenza della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio, e viene promossa da Assobiotec, l’Associazione Nazionale per lo sviluppo delle Biotecnologie, che fa parte di Federchimica.

    Scarica programma preliminare

  3. Corso SC: Problem solving e decision making

    Il corso consentirà ai partecipanti di acquisire un metodo strutturato per analizzare e risolvere problemi con soluzioni innovative, anche in situazioni non sempre chiaramente definibili; sperimentare alcune tecniche sia logico-razionali che creative da applicare nelle diverse fasi del problem solving; apprendere i principi della creatività e le tecniche per allenarla, imparando a pensare fuori dagli schemi; saper valutare l’impatto della decisione nella propria attività. Il corso è rivolto a tutti coloro che sono chiamati nell’attività lavorativa a risolvere piccoli e grandi problemi fornendo soluzioni efficaci e non preconfezionate, e a coloro che vogliono sviluppare la capacità di pensare “fuori dagli schemi” per favorire l’innovazione.

     

    Brochure PROBLEM SOLVING 12.11.14

    Scheda Iscrizione PROBLEM SOLVING 12.11.2014

  4. Corso SC: Aspetti legali per la tutela credito commerciale

    Il corso intende fornire alle imprese utili strumenti legali per minimizzare e controllare i rischi da ritardo di pagamento e insolvenza dei creditori.

    Nella prima parte particolare attenzione sarà data alle opzioni e azioni possibili in fase precontrattuale, alla instaurazione del rapporto contrattuale e alla sua gestione. 

    La seconda parte si concentrerà sugli strumenti e le opzioni per la gestione del credito nella fase di accertata difficoltà e/o insolvenza del debitore, con cenni al recupero del credito in giudizio e alle procedure concorsuali.

    Brochure ASPETTI LEGALI 21.10.14 (2)

    Scheda Iscrizione ASPETTI LEGALI 21.10.2014 (2) 

  5. Corso SC: Preventivi efficaci

    La necessità di superare le difficoltà emergenti da una situazione generale di crisi e da una concorrenza sempre più agguerrita, rende indispensabile che, accanto alle necessarie attitudini e competenze della rete di vendita, si mettano in campo strategie e metodi di lavoro da parte di chi è preposto a realizzare le offerte, tali da allineare al massimo il proprio lavoro a quello della rete commerciale. Il programma del corso svilupperà, tra l’altro, i seguenti aspetti: la pianificazione di un’offerta; le caratteristiche del cliente; la vendita del valore; l’azione commerciale; dal preventivo all’offerta; la struttura di un preventivo efficace.

    Brochure PREVENTIVI 15.10.14

    Scheda Iscrizione PREVENTIVI 15.10.2014

  6. 12a Conferenza Sicurezza Prodotti: CLP e SDS

    12a Conferenza Sicurezza Prodotti: CLP e SDS

    “La scalata verso la vetta 2015 dei Regolamenti dell’Unione Europea: la sfida del CLP per le Miscele e le ricadute sulle Schede Dati di Sicurezza"

    La “12a Conferenza” è un’utile occasione per confrontarsi, grazie anche alla presenza delle Autorità, sulle problematiche emerse con l’adozione dei nuovi criteri CLP e sulle difficoltà riscontrate nell’interposizione tra obblighi previsti dal CLP e le normative a valle. Inoltre verranno affrontati argomenti quali l’andamento delle ispezioni da parte degli organi di vigilanza e le novità che saranno apportate nei prossimi anni, in vista di un sistema armonizzato a livello Europeo, all’Archivio Preparati Pericolosi.

    In tale occasione verrà inoltre presentato l’aggiornamento delle Linee Guida del CLP di Federchimica, che riguardano esempi di classificazione per sostanze e miscele e un documento per l’applicazione delle novità previste dagli ATP ad oggi pubblicati, come utile indicazione per le imprese associate.



    Programma

> Visualizza il calendario
Torna a Web Magazine

L'aspartame è sicuro, l'Efsa conferma

28 feb 2011

Federchimica esprime soddisfazione in merito al comunicato di EFSA che chiarisce, ancora una volta, che l’aspartame è sicuro.
Le due recenti pubblicazioni sulla sicurezza dei dolcificanti artificiali non costituiscono infatti  motivo per riconsiderare le precedenti valutazioni sulla sicurezza dell’aspartame o di altri dolcificanti autorizzati in UE.
L’EFSA dichiara che il primo studio, che collegava rispettivamente il consumo di aspartame ad una maggiore insorgenza di tumori nei topi non fornisce prove scientificamente sufficienti ad una revisione delle precedenti valutazioni effettuate sulla sicurezza dell’aspartame, che ne dichiaravano la non genotossicità e cancerogenicità.
Il secondo studio, sempre secondo la EFSA, non fornisce prove a sostegno di una relazione causale tra il consumo di bevande analcoliche dolcificate con aspartame e l’aumento del rischio di parto prematuro nelle donne.
I produttori accolgono con favore il parere dell’Autorità europea, massimo organismo di tutela della sicurezza alimentare, che ancora una volta conferma la sicurezza dei dolcificanti artificiali ai livelli di utilizzo ammessi dalla normativa comunitaria.

Gli organismi preposto alla tutela della salute svolgono il proprio lavoro con impegno costante e massima competenza: i consumatori devono perciò sentirsi al sicuro, da possibili rischi alimentari così come da ingiustificati allarmismi.

Periodico on line di Federchimica, Federazione Nazionale dell'Industria Chimica
registrazione del Tribunale di Milano n. 243 del 17/04/08
Direttore: Claudio Benedetti
Editore: Federchimica
Sede Redazione: Via Giovanni Da Procida, 11 20149 Milano